Comprare, o noleggiare? Qual ė la scelta giusta?
388 0

 

Comprare, o noleggiare? Qual è la scelta giusta? Chi si avvicina a questo mondo per la prima volta, si domanda lecitamente se sia meglio procedere con la sottoscrizione di un contratto di noleggio a lungo termine, o se invece sia preferibile optare per l’acquisto del mezzo.
Le valutazioni da fare sono sinceramente molteplici, ma è confermato dalle statistiche che l’approccio all’acquisto negli ultimi anni è cambiato notevolmente. Anzi, in Italia assistiamo ad una vera e propria corsa al noleggio a lungo termine. Un boom che riflette i considerevoli vantaggi non solo per chi ha una partita Iva, ma anche per privati che si accingono a cambiare auto. Gli italiani stanno cambiando completamente prospettiva riguardo l’auto di proprietà, abbandonando l’idea di possedere una vettura e tenerla fin quando non è giunto il momento di rottamarla. Dal 2014 ad oggi si sono registrate crescite annue in doppia cifra le quali hanno portato a raggiungere una flotta circolante di quasi 800 mila vetture lo scorso anno. Nel 2017 le auto a noleggio, rappresentano il 24.5% sul totale delle immatricolazioni in Italia, si tratta di numeri importanti, come importante è il valore del giro d’affari del settore il quale, lo scorso anno, ha superato i 6 miliardi di euro.
Il perché è presto spiegato. Ad esempio la formula del noleggio a lungo termine permette al contraente di entrare in possesso di un veicolo nuovo, legato agli ultimi modelli disponibili, senza andare incontro al rischio di una svalutazione del proprio investimento in immobilizzazioni, che invece interessa l’auto di proprietà. Una scelta ideale, quindi, per le aziende e i professionisti che percorrono molti chilometri tutti i giorni e hanno bisogno di mezzi sempre efficienti, ben tenuti e sicuri.
Per quanto riguarda il canone che il contraente pagherà nei confronti dell’operatore non sarà relativo solamente al pagamento del noleggio del veicolo, quanto anche di una serie di servizi che sono ben relazionati al possesso del mezzo, come ad esempio l’assicurazione, il bollo auto, la manutenzione, l’assistenza, e così via. Al contrario chi sceglie le rate per l’acquisto di un’auto, o la formula del leasing, la manutenzione del veicolo, l’assicurazione, il bollo, il cambio degli pneumatici e il soccorso stradale sono tutti a carico del cliente.
Queste sono solo alcune delle considerazioni che negli ultimi anni stanno cambiando le scelte del consumatore, sempre più attratto da una lunga serie di benefit, di natura fiscale e burocratica, che sono invece preclusi nei confronti di coloro che affrontano un’operazione di acquisto diretta di un veicolo.

 

AUTHOR